Utilizzo di Fix&Go nel restauro della Parrocchia Sacro Cuore

Il monitoraggio si rende opportuno per il controllo e lo studio di fessure presenti in alcuni locali della Parrocchia del Sacro Cuore al Romito (Firenze).

In particolare tale monitoraggio risulta essere necessario sia nella fase attuale, per acquisire lo stato di fatto e registrare i vari movimenti; sia durante le lavorazioni di consolidamento e restauro previsti per verificare gli effetti delle stesse e mantenere l’opera sotto controllo durante le fasi più invasive; sia per un periodo successivo all’esecuzione dei lavori per verificarne la buona riuscita.

Per la gestione dei dati provenienti dai sensori vengono utilizzate tecnologie IoT. Queste consentono un monitoraggio da remoto, fornendo dati near real-time sulla piattaforma web TERTIUM, accessibile attraverso un qualsiasi browser, e permettendo tramite quest’ultima di gestire un sistema di allerta in tempo reale, atto ad avvisare direttamente i tecnici e gli addetti ai lavori nel caso venisse registrato un valore anomalo.

Per il controllo delle principali lesioni, durante l’attuazione degli interventi di consolidamento e restauro previsti, sono, attualmente, utilizzati 5 fessurimetri elettrici monodirezionali. Tali sensori sono generalmente utilizzati per il controllo di fessure superficiali in edifici, opere civili o opere storiche, aperture nel terreno, monitoraggio dei giunti strutturali in dighe, ponti o manufatti. Questo modello di fessurimetro unisce ottima robustezza, elevata risoluzione e sensibilità.

La frequenza delle letture automatiche può essere decisa in fase di attivazione e comunque, potrà essere modificata in seguito in funzione delle specifiche necessità. Il sistema di gestione delle soglie, al superamento delle quali viene generato un messaggio di allarme, è molto flessibile: permette infatti di fissare soglie diverse per ciascun strumento e di selezionare la persona o il gruppo di persone a cui uno specifico allarme deve essere indirizzato.

Grazie alle tecnologie IoT utilizzate in tale sistema di monitoraggio, i sensori sono in grado di acquisire ed inviare i dati direttamente sul cloud della piattaforma di monitoraggio TERTIUM. Tutti i dati e le misure eseguite saranno archiviate, gestite e consultabili direttamente sul web, utilizzando un qualsiasi browser da qualsiasi dispositivo (PC, Tablet, Smartphone), senza alcuna necessità di installare un software specifico.

Attraverso la piattaforma di monitoraggio, i sensori saranno indicizzati in maniera univoca su una mappa georeferenziata e le misure saranno visualizzabili sia in formato grafico che numerico. Tutti i dati e le misure potranno anche essere scaricati in formati standard grafici o numerici (.pdf, .png, .csv) per la gestione di particolari esigenze.

Si ringrazia Pizzi Terra per aver reso possibile la realizzazione di questo monitoraggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *