Sicurezza: l’importanza del monitoraggio strutturale per le strutture ricettive

Oggi, come non mai, qualità e sicurezza rappresentano la chiave del successo delle strutture ricettive.

Da alcune ricerche sul modello di comportamento dei viaggiatori, è emerso che i turisti scelgono la destinazione secondo una serie di criteri, primo fra tutti la sicurezza.

A tal proposito, risulta interessante quanto dichiarato dal Professor Jafar Jafari:

“A nice place to live is a nice place to visit”

sottolineando come una buona qualità di servizi e infrastrutture sia fondamentale per la crescita del turismo. In definitiva un luogo che offre  sicurezza, servizi e infrastrutture per i suoi abitanti, sicuramente sarà più attraente anche per i turisti.

In particolare, c’è un aspetto della sicurezza che va tenuto in considerazione e che i turisti ritengono molto importante: la sicurezza strutturale dell’edificio ospitante.

Il motivo dell’importanza fondamentale di questo aspetto, non è difficile da comprendere, basta fare un semplice ragionamento: tutti noi vogliamo vivere in una casa sana e sicura. Nel periodo di soggiorno del viaggiatore, la sua camera di albergo si trasforma nella sua casa, dunque il turista vuole sentirsi protetto come se fosse nella sua abitazione. Alla luce di questo, risulta necessario reinterpretare il concetto di struttura ricettiva, non più come un luogo di passaggio, ma come un luogo in cui abitare.

Sempre in termini di sicurezza, intesa come anche se ad un livello più ampio, ha parlato Renzo Piano, affermando:

“Nessuno si metterebbe in viaggio con una macchina che non frena… C’è qualcosa che non torna. Cosa fare? Si applica la scienza della diagnosi, che è precisa, oggettiva, per l’appunto scientifica. Come un bravo medico fa la diagnosi prima di prescrivere una cura o consigliare un’operazione, la diagnosi consente anche nelle case d’intervenire solo dove è necessario. Più la diagnosi è puntuale e meno l’intervento è invasivo e costoso, oggi abbiamo tutti gli strumenti per farlo.”

La diagnosi viene effettuata tramite il monitoraggio, che costituisce una tra le più importanti attività per il controllo e la valutazione dello stato di conservazione delle strutture. Il monitoraggio dello stato di salute dell’opera avviene in modi diversi ed in contesti eterogenei. La strumentazione da utilizzare durante il controllo è anch’essa di vari tipi, e spesso risulta complessa da installare e da utilizzare.

Per fortuna, negli ultimi anni, l’Internet delle Cose è arrivato in soccorso rendendo possibile lo sviluppo di sistemi di monitoraggio evoluti, come Fix & Go. Questa soluzione è completamente wireless e basata su sensori intelligenti, collegati direttamente ad Internet. I dati acquisiti sono disponibili in near real-time sull’applicazione web di monitoraggio strutturale.

Immagine 1. Soluzione di Monitoraggio Fix & Go

I principali vantaggi derivanti dall’utilizzo della soluzione di monitoraggio strutturale Fix&Go sono:

Aumenta l’efficienza e la sicurezza

Si ottimizzano le attività di controllo poiché non vi è più la necessità di recarsi in loco grazie al monitoraggio da remoto. In termini di sicurezza, la soluzione consente di intervenire tempestivamente nel caso di possibili evoluzioni critiche della struttura.

Facile da installare

Come suggerisce il nome della soluzione, i nuovi sensori intelligenti necessitano solo di essere fissati ove opportuno sulla struttura da monitorare. Il metodo di fissaggio è lo stesso dei vecchi fessurimetri, non sono necessarie competenze su elettronica e trasmissione dati. Infatti, una volta terminato il montaggio è possibile andare via dal sito di indagine poiché il monitoraggio da remoto è già in corso.

Immediato da consultare

I dati acquisiti sono disponibili fin da subito tramite l’applicazione web, fruibile da qualsiasi dispositivo (PC, Tablet o Smartphone), senza alcuna necessità di dotarsi di un software specifico.

Affidabilità

Trasmette un’immagine pubblica positiva e affidabile dell’azienda o dell’ente pubblico che, adottando una soluzione di monitoraggio IoT, dimostra di essere al passo con gli standard globali in materia di sicurezza e tecnologia.

Tornando a focalizzarci sulle strutture ricettive, alla luce di quanto emerso sopra, risulta chiaro che l’obiettivo dei gestori di tali strutture deve essere quello di garantire la salvaguardia dei propri ospiti e la difesa del patrimonio immobiliare.

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *