Blog

What is BlueBerry RFID reader and how does it work?

BlueBerry is an RFID key fob reader capable of reading a UHF / HF RFID tag and transmit it via Bluetooth® to any device equipped with that interface. With the push of a single button, this easy-to-use device allows the reading and transmission of RFID tag data to a mobile device.

Read more

The exponential growth of the Internet of Things (IoT) is now under everyone’s watch. In particular, according to a recent study by IoT Analytics, the IoT market currently has 7 billion connected devices worldwide.

Read more

As December 25 approaches, the days of Santa and his Elves are becoming frenetic and more demanding. Fortunately, in the last year the Internet of Things has been fully integrated into the world’s most famous toy industry.

Read more

In the last decade we have witnessed the advent of a disruptive technological wave, the so-called Internet of Things (IoT). Currently, there are around 12 billion smart devices in the world. Regarding the future, Cisco expects 37 billion devices connected to the Internet by 2020. 

Read more

Cos’è una smart city?

Si definisce smart city quella città che sfrutta la tecnologia per trasformare le infrastrutture alimentando uno sviluppo economico sostenibile e mettendo in primo piano la qualità della vita dei propri cittadini.

Read more

Oggi, come non mai, qualità e sicurezza rappresentano la chiave del successo delle strutture ricettive.

Read more

SO.IN.G. Strutture e Ambiente S.r.l. (in breve SOING) è una società giovane, innovativa e dinamica che si occupa di diagnostica e di monitoraggio del sottosuolo e delle strutture. Da sempre è orientata all’utilizzo di tecnologie innovative ed avanzate, che consentono la trasformazione continua delle energie e delle passioni in lavoro di qualità ed affidabilità.

Read more

“Sono ormai diversi anni che le aziende italiane, che lavorano nel settore dell’information technology, sviluppano dispostivi che consentono di monitorare le condizioni strutturali di un’opera pubblica e segnalare possibili anomalie. Di conseguenza sarebbe opportuno, soprattutto per quanto riguarda le opere pubbliche, monitorare lo stato di edifici, strade e ponti ed evitare così di andare incontro a tragedie annunciate. Si tratta di dispositivi IoT (Internet of Things) che permettono di monitorare in tempo reale le oscillazioni, i cedimenti strutturali e le variazioni di un edificio, segni fondamentali per capire se l’opera è a rischio collasso. I dispositivi hanno un grosso margine di utilizzo e potrebbero aiutare a prevenire il crollo di molte opere e, quindi, salvare molte vite umane. Possono essere impiegati per monitorare le condizioni di scuole, strade, ponti e molti edifici pubblici, soprattutto nelle zone a forte rischio idrogeologico. Le Istituzioni, dunque, non possono più essere giustificate, ne’ giustificabili perché le tragedie come quella di Genova si possono evitare grazie semplicemente alle nuove tecnologie.”

Read more

40/61